Falso gel igienizzante, sequestrati 317mila flaconi dalla guardia di finanza

Guardia di finanza

Flaconi di gel venduto come igienizzante, ma senza che il prodotto avesse le caratteristiche richieste e le dovute autorizzazioni previste dal ministero della Salute.
I baschi verdi della guardia di finanza della compagnia di Como hanno sequestrato più di 300mila confezioni e hanno inoltre denunciato a piede libero per frode nell’esercizio del commercio un lariano, rappresentante legale di una società milanese che vendeva, anche online, il finto igienizzante.
Le fiamme gialle sono impegnate dall’inizio della pandemia nei controlli per evitare frodi e speculazioni legate alla vendita di mascherine, gel e dispositivi di protezione individuale.
Facendo le verifiche sulle piattaforme di vendita online, i militari di Como si sono imbattuti in un comasco che vendeva igienizzante tramite la sua società con sede in provincia di Milano. I finanzieri hanno deciso di approfondire i controlli e hanno accertato che il prodotto presentato come battericida, germicida e virucida non aveva alcuna autorizzazione.
Indicato come “sanitizzante”, il gel non aveva quindi le caratteristiche necessarie per esser venduto come presidio medico, con le garanzie di sicurezza ed efficacia.
Dalla società del comasco, dove hanno trovato decine di flaconi di falso igienizzante, le fiamme gialle sono risalite a una azienda di logistica in provincia di Varese dove hanno trovato e sequestrato 317mila contenitori da 100 millilitri di prodotto pronti per essere venduti e pubblicizzati, soprattutto online.
I finanzieri ribadiscono l’appello a tutti i cittadini di controllare sempre i marchi e le autorizzazioni prima di acquistare prodotti presentati come «presidi medici».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.