Migranti, Fanetti (Pd) risponde a Molteni: «L’esperienza di via Regina ha arricchito Como»

Stefano Fanetti

Ben diversa la posizione sul nuovo governo Conte e i prossimi atti del Viminale, del capogruppo del Pd a Palazzo Cernezzi, Stefano Fanetti.
«Sicuramente una delle scommesse del nuovo governo a guida Cinquestelle, Pd e Leu sarà affrontare la politica dell’accoglienza in modo meno muscolare rispetto a Salvini – commenta – E cercando maggiore cooperazione a livello europeo».

«Il nostro territorio ha dato una straordinaria prova di disponibilità verso il prossimo – aggiunge Fanetti – Quando nel 2016 si è trattato di affrontare l’emergenza immigrazione, i comaschi si sono dati da fare per fronteggiare problemi di carattere umanitario».

La gestione dello straordinario numero di migranti, prima alla stazione e in seguito al centro di via Regina, senza mai arrivare allo “scontro diretto” con i residenti. La mobilitazione di una rete di associazioni e di volontari, secondo Fanetti rimane «una medaglia per la città», un evento che ha «arricchito» i comaschi.

«La questione della migrazione dei popoli – aggiunge il consigliere comunale del Pd – presenta grandi complessità. I problemi non si possono affrontare unicamente con slogan urlati che non fanno altro che inasprire le divisioni sociali e infervorare gli animi».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.