Farage torna in scena e cavalca umori anti lockdown

Ultra-brexiteer contro Johnson

(ANSA) – LONDRA, 02 NOV – Nigel Farage rispunta dal limbo politico in cui era finito negli ultimi mesi, deciso a cavalcare l’ondata degli umori anti-lockdown più estremi nel Regno Unito dopo la giravolta di Boris Johnson a favore di un nuovo confinamento nazionale in Inghilterra di fronte alla seconda ondata del coronavirus. Reduce dal trionfo da canto del cigno alle elezioni europee del maggio 2019 con il suo Brexit Party, ma anche dal suo totale azzeramento nel voto politico successivo britannico di dicembre, Farage è tornato a farsi vivo dagli Usa, dove sta facendo campagna per Donald Trump, e ha annunciato l’intenzione di ribattezzare il Brexit Party con un nome meno caratterizzato, Reform Uk, in modo da focalizzarsi su nuove battaglie: non più solo quella per la Brexit, chiusa in un modo o nell’altro con l’uscita ormai certificata del Regno dall’Ue, ma in questa fase soprattutto quella contro la risposta del governo Tory alla pandemia. Deciso a far concorrenza a destra ai conservatori, il tribuno euroscettico inglese contesta a Johnson di non aver adottato il modello svedese (niente lockdown per difendere le libertà individuali e l’economia, anche a costo di avere un bilancio complessivo di contagi e morti superiore a tutti gli altri Paesi scandinavi). "Pur continuando a tenere un occhio aperto sulla Brexit – ha detto Farage al Telegraph -, è tempo di reindirizzare le nostre energie sulla singola questione attualmente più urgente: la deplorevole risposta del governo al coronavirus". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.