Farmacisti pronti alla serrata. «A rischio 160 posti di lavoro»

Federfarma
Farmacisti sul piede di guerra. Un’espressione che ben si addice alla decisione di Federfarma di indire, per il 26 luglio, la serrata, ovvero la chiusura, di tutte le farmacie del territorio nazionale. Resteranno aperte soltanto le farmacie di turno. Lo stop programmato alla distribuzione di medicinali è il più recente atto di protesta contro i tagli previsti dalla spending review del governo. Tagli che sul Lario potrebbero portare, a detta di Federfarma, alla perdita di 160 posti di lavoro. «Le farmacie, come tutte le aziende in questo momento, non navigano
 nell’oro– spiega Attilio Marcantonio, presidente della sezione provinciale di Federfarma – Molti esercizi, soprattutto quelli di media grandezza, non sono in grado di sopportare l’erosione dei margini di guadagno. Basti pensare che a una farmacia media verrebbero meno quasi 30mila euro all’anno, se non si rivedono i punti della manovra».
Secondo Cesare Guidi, vicepresidente di Federfarma Como, i tagli previsti dal governo avrebbero pesanti conseguenze anche sul fronte occupazionale.
«Le 158 farmacie attive nel Comasco – afferma Guidi – potrebbero perdere almeno un collaboratore ciascuna».
Sotto accusa sono le varie convenzioni per cui i farmacisti, una volta comprato un farmaco, sono obbligati a fornirlo ai clienti con un guadagno ridotto. Una problema che, secondo Marcantonio, «deve essere risolto con una nuova riforma che attendiamo ponendo come termine ultimo il 31 dicembre 2012».
La serrata, un modo per attirare l’attenzione del governo e spingerlo a intavolare una trattativa, viene annunciata a seguito della manifestazione di Federfarma tenutasi martedì a Roma. «A nessuno piace generare disagi. Ma al governo devono capire che non siamo tappetini – ha concluso Marcantonio – Per questo vogliamo instaurare un dialogo, ma per un dialogo ci vogliono due interlocutori. Noi abbiamo messo il nostro buonsenso, adesso vediamo se il governo farà altrettanto».

Matteo Congregalli

Nella foto:
Le farmacie resteranno chiuse il 26 luglio su tutto il territorio nazionale

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.