Fatturato in crescita per il gruppo Ratti che ha rafforzato gli organici

L’azienda tessile di Guanzate

Fatturato in crescita per il gruppo Ratti che, nei primi sei mesi di quest’anno, ha visto salire i ricavi dalle vendite a quota 49,6 milioni di euro contro i 48 milioni registrati nel primo semestre del 2012. Il margine lordo è invece diminuito, passando da 2,9 a 2,4 milioni di euro. Secondo la società di Guanzate si tratta di una flessione riconducibile «principalmente all’aumento dei costi del personale», che a metà 2012 erano pari a 13,8 milioni e che nello scorso giugno hanno invece raggiunto

un ammontare complessivo di 14,4 milioni «a seguito del rafforzamento degli organici aziendali, con particolare riferimento all’area produzione e sviluppo prodotto». In calo anche il risultato operativo, sceso da 1,9 a 1,5 milioni di euro, e l’utile prima delle imposte, passato da 1,7 a 1,4 milioni.
Ieri il consiglio di amministrazione della Ratti ha approvato i risultati consolidati conseguiti nel primo semestre, sottolineando che sia l’andamento dell’acquisizione degli ordini sia quello del fatturato sono «superiori al corrispondente periodo dello scorso esercizio».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.