Favori sessuali per riavere la foto. La ex lo denuncia: condannato

© | . . Il Tribunale di Como

Avrebbe chiesto un favore sessuale in cambio della restituzione della foto osè che gli aveva inviato via WhatsApp ai tempi della loro relazione. Uno scatto che lui, 21 anni di Carate Urio, minacciava di mettere su Facebook e che lei voleva a tutti i costi indietro. Ha un sapore molto “social” la vicenda approdata ieri mattina di fronte al giudice dell’udienza preliminare di Como, Maria Luisa Lo Gatto. Il giovane – che fu poi denunciato dalla ragazza il 31 gennaio 2014 – è stato infatti chiamato a rispondere all’accusa di tentata violenza sessuale proprio in seguito alle richieste di favori sessuali in cambio della restituzione della foto alla ragazza. E il giudice alla fine ha accolto la richiesta dell’accusa, condannando il 21enne a un anno con il rito Abbreviato. La vicenda come detto parte da lontano, ovvero dal 2009 quando lui e lei erano fidanzati. Una relazione non lunga (pochi mesi) in cui però, pare su insistenza del ragazzo, la giovane aveva mandato una foto piccante. Poi la relazione è finita, ma di quello scatto osè si è tornati a parlare di recente, quando la ragazza ha iniziato a chiederla indietro. Una domanda rimasta non accolta, dando il via ad un balletto di messaggi su WhatsApp in cui il 21enne pare minacciasse la pubblicazione su Facebook chiedendo anche favori sessuali prima di restituirla alla ex fidanzata. Una vicenda poi sfociata in una denuncia penale e nel fascicolo per tentata violenza sessuale portato avanti dalla procura di Como. Ieri mattina è infine giunta la condanna, nonostante la strenua difesa dell’avvocato Rita Mallone che non è però riuscita a convincere il Gup.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.