Favori sessuali per togliere la multa. Patteggia ex vigile

alt

Veniano. Accordo sulla pena anche per il collega

(m.pv.) Con un doppio patteggiamento, si è chiusa ieri mattina la vicenda penale dei due ex vigili di Veniano accusati dalla Procura di Como di aver cercato di ottenere favori sessuali da un’avvenente automobilista “pizzicata” senza l’assicurazione e nemmeno la revisione.
Il più coinvolto nella squallida vicenda (assistito dall’avvocato Massimo Di Marco, che ha

ottenuto le attenuanti generiche) ha optato per un accordo sulla pena a un anno e otto mesi per le accuse di abuso d’ufficio, tentata concussione e violenza sessuale. Il giudice delle indagini preliminari Maria Luisa Lo Gatto ha accolto il patteggiamento, subordinando però la sospensione condizionale della pena a 600 ore di lavori socialmente utili. Il collega del vigile, meno coinvolto e chiamato a rispondere “solo” di abuso d’ufficio, ha invece patteggiato 6 mesi (assistito dall’avvocato Annalisa Abate). L’amministrazione comunale di Veniano, che si ritenne danneggiata dalla squallida storia, aveva presentato una richiesta di risarcimento danni quantificata in 20 euro per ogni abitante del paese macchiato dall’onta della vicenda (i cittadini sono 2.900). Ora la questione si sposterà in sede civile.
Il fatto risale all’aprile scorso. Un’avvenente 30enne fu fermata da due agenti della polizia locale (oggi ex), rispettivamente di 54 e 47 anni (quest’ultimo il più coinvolto). L’assicurazione del veicolo risultò però scaduta, e mancava pure la revisione. L’automobilista, che dunque non poteva circolare, fu invitata a raggiungere gli uffici comunali dei vigili dove andò in scena il primo esplicito approccio da parte del 47enne.

Nella foto:
La conclusione della squallida vicenda di Veniano è andata in scena ieri mattina in tribunale di fronte al giudice Maria Luisa Lo Gatto

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.