Fedriga, Roma intervenga su confini

'No a dumping sul turismo'

(ANSA) – TRIESTE, 26 MAG – "Spero che il nostro Governo, oltre a prendere una posizione netta, se non troverà risposta, metta in atto contromisure per salvaguardare il nostro settore turistico e il nostro Paese". Lo ha affermato il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ai microfoni di "Centocittà" su Radio1, parlando di apertura asimmetrica dei confini e di corridoi turistici e riferendosi in particolare all’Austria. "E’ chiaro che stanno utilizzando l’emergenza sanitaria per fare un dumping sul turismo – ha osservato Fedriga – basta guardare i numeri: la Germania ha un numero di contagiati molto simile a quello italiano. Non capisco perché il confine austriaco sia aperto con la Germania e non con l’Italia. E’ chiaro che viene utilizzato in modo strumentale. Questo significa che viene distrutta qualsiasi regola europea. I paesi ‘rigoristi’, che vogliono rispettare alla virgola ogni singolo trattato, sono i primi che li stanno disattendendo con politiche assolutamente pericolose".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.