Felleca: «Riorganizzato il settore giovanile.  Poi al lavoro per la prima squadra»
Sport

Felleca: «Riorganizzato il settore giovanile. Poi al lavoro per la prima squadra»

Roberto Felleca, amministratore delegato del Como 1907

«Posso confermare che è in dirittura d’arrivo l’accordo con la Football Agents Academy: manca la firma ma ci sembra l’interlocutore più adatto per la gestione del settore giovanile».

Roberto Felleca, amministratore delegato del Como, fa il punto della situazione. Per quanto riguarda la prima squadra per ora non vi sono grandi novità all’orizzonte; tutto è in una fase di stallo – discorso allenatore compreso – in attesa di conoscere la categoria in cui militerà la formazione lariana. «Ci sono  buoni contatti con club importanti per avere nella nostra rosa elementi interessanti da valorizzare – conferma l’amministratore delegato – ma logicamente anche i nostri interlocutori attendono di sapere se ci sarà o meno il ripescaggio».

Quindi in queste ore la dirigenza si è concentrata sul discorso del settore giovanile. «In sinergia con il presidente Massimo Nicastro, Ninni Corda e Stefano Verga abbiamo valutato la situazione», spiega Felleca.

«Il nostro progetto è chiaro – afferma ancora – Serve un settore giovanile che lavori in collaborazione con lo staff della prima squadra e non per compartimenti stagni, come purtroppo è accaduto durante la scorsa stagione. La comunicazione dovrà essere costante».

Felleca indica il primo passo: «L’intenzione è di avere un unico centro sportivo per i nostri ragazzi, che quindi non dovranno disperdersi per allenamenti e partite sui campi della provincia».

Presto sarà firmato l’accordo con Football Agents Academy, società che si occuperà del vivaio lariano «ma con le indicazioni che arriveranno da noi», specifica il dirigente.

Di fatto la società che ha la sede a Torino avrà un diritto di prelazione per la procura di ragazzi che si avvieranno alla carriera professionistica. Con  Football Agents Academy si è parlato anche dello staff tecnico.

«La nostra richiesta è di considerare prima di tutto i tecnici che con noi hanno lavorato in questa stagione. Ci sono allenatori che hanno ottenuto buoni risultati e che saremmo felici di rivedere con noi».

Di fatto l’unico con cui la rottura sembra definitiva è Roberto Galia, con cui il rapporto si è progressivamente deteriorato durante l’anno. L’idea è invece di continuare la collaborazione con Sergio Marelli, che con l’ex giocatore ha diretto il vivaio azzurro durante la dirigenza Nicastro- Felleca.

«Crediamo molto nel settore giovanile – conclude Roberto Felleca – e intendiamo potenziarlo, visto che per noi è una risorsa di grande importanza, anche in funzione della prima squadra, come abbiamo sempre detto. Sbaglia, quindi, chi crede che il Como 1907 si voglia in qualche modo disimpegnare. Ed è anche per questo che presto vorremmo incontrare i genitori dei ragazzi per avere un contatto diretto e spiegare il progetto della società».

Massimo Moscardi

30 maggio 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto