Fermato con 136 televisori. A processo 51enne comasco

A Drezzo nei pressi del confine
Era stato fermato a Drezzo, subito dopo aver varcato il confine, con nascosti sulla Fiat Ducato che conduceva – ma non di sua proprietà – ben 136 televisori Lcd di marca Samsung. Ora, il 51enne residente in città (difeso dall’avvocato Stefano Sonvico) dovrà spiegare le sue ragioni davanti al giudice monocratico di Como. Il pubblico ministero che ha seguito il fascicolo, Alessandra Bellù, ha infatti disposto la citazione diretta a giudizio e l’udienza – in un primo momento fissata per

ieri – è stata poi fatta slittare al prossimo 7 dicembre. L’imputato fu fermato dalla guardia di finanza della tenenza di Ronago il 13 febbraio del 2010. Secondo l’accusa quei televisori – che dovevano essere soggetti a diritti doganali per oltre 18mila euro – sarebbero provento di furto, ai danni di una società con sede a Lugano. Motivo per cui il comasco deve rispondere anche di ricettazione.

Mauro Peverelli

Nella foto:
Una immagine dei televisori sequestrati a Drezzo dalla guardia di finanza

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.