Fermato in moto con 5 chili di coca: 14 anni in cella

La sentenza ieri in tribunale
Un 37enne di Milano era latitante da un anno: l’arresto a Cermenate in ottobre
Quando lo fermarono, viaggiava in sella alla sua moto di grossa cilindrata mentre percorreva via Turati a Cermenate. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Cantù lo seguivano da tempo.
Il 37enne milanese, latitante da oltre un anno, fu così sorpreso con occultata sulla moto e nello zaino droga per oltre mezzo milione di euro.
Una montagna di cocaina (cinque chili) e 128 grammi di hashish che l’hanno portato ieri mattina (di fronte al giudice dell’udienza
preliminare di Como, Francesco Angiolini) alla condanna a 14 anni e 20 giorni nonostante lo sconto di un terzo della pena grazie alla scelta del rito Abbreviato.
La sentenza è stata letta dopo mezzogiorno, al termine di una lunga camera di consiglio necessaria per valutare la richiesta dell’accusa (pubblico ministero Antonio Nalesso) che era stata addirittura di 16 anni. Secondo la tesi della Procura, infatti, il 37enne era un pesce grosso dello spaccio, ovvero l’anello di congiunzione tra i signori della droga del Milanese e i piccoli spacciatori locali del Comasco. Tra l’altro, al momento dell’arresto (lo scorso ottobre) l’uomo risultava latitante da un anno (dal novembre del 2010) e con pendente sul capo una condanna a 9 anni e 5 mesi. Non è tutto, ovviamente, perché lo Yamaha V-Max su cui fu fermato a Cermenate risultò rubato ad Assago nel 2009 e inoltre, nella perquisizione personale, i militari dell’Arma trovarono anche un revolver Ruger 357 magnum con matricola abrasa e sei proiettili nel caricatore, più altri 19 proiettili della stessa arma da sparo. Un arresto che fece rumore, insomma, come la condanna a 14 anni e 20 giorni rimediata ieri mattina a Como.

Mauro Peverelli

Nella foto:
Droga, revolver e proiettili sequestrati al 37enne di Milano dopo il blitz dei carabinieri

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.