Fermato per un controllo anticovid, era ricercato da tre anni

Guardia di Finanza posto di blocco

Durante i quotidiani contronni sul rispetto delle misure anticovid, a Lomazzo i finanzieri hanno intimato l’alt alla autovettura dove a bordo viaggiava un uomo. Il conducente, alla richiesta di fornire le proprie generalità, ha consegnato due documenti, una patente di guida moldava ed un passaporto rumeno, dichiarando di avere la doppia cittadinanza.

Tuttavia dopo un controllo della banca dati è emerso che il moldavo risultava colpito da un provvedimento di esecuzione pena e da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Lecco per essere stato già condannato, in passato, per furto. Era insomma ricercato dal novembre di tre anni fa, quando è stato fermato durante un posto di controllo dalla Guardia di Finanza di Olgiate Comasco.

Il cittadino è dunque stato accompagnato in caserma, è stato sottoposto a rilievi foto-dattiloscopici, per accertarne con esattezza le generalità. Confermata l’identità l’uomo è stato arrestato e portandolo al carcere del “Bassone”, dove dovrà scontare il residuo della pena pari a 6 mesi di reclusione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.