Fermato perché senza mascherina, aggredisce gli agenti: davanti al giudice patteggia un anno

Palazzo di giustizia, tribunale di Como (via Cesare Battisti)

Ha patteggiato un anno con la pena sospesa ed è poi stato rimesso in libertà. Si è svolto oggi il processo con rito direttissimo successivo all’arresto avvenuto in via Cesare Cantù martedì mattina. Un ragazzo di 23 anni nigeriano (incensurato e regolare in Italia) era stato avvicinato da una volante della polizia di stato che l’aveva invitato a indossare la mascherina come previsto dalle normative anti Covid-19. Il giovane, tuttavia, aveva aggredito gli agenti: le accuse sono state di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.