Fermi: «I commercianti devono poter sfidare la concorrenza del Ticino. Promozioni tutto l’anno»

alt

Proposta del consigliere regionale

(f.bar.) I numeri sono sconvolgenti. Più di 2mila imprese al dettaglio, in Lombardia, hanno dovuto chiudere i battenti negli ultimi 9 mesi. Un allarme che risuona sempre più forte e davanti al quale è necessario fare qualcosa.
«Non è più ammissibile far finta di niente dinanzi a questo incredibile tracollo dei consumi che sta colpendo la nostra regione. I numeri sono impressionanti. Duemila imprese con alle spalle dipendenti e famiglie sono sparite dall’inizio del 2013».
Le parole

sono del consigliere regionale comasco del Pdl, Alessandro Fermi, che insieme con i colleghi del gruppo consiliare ha presentato una proposta di legge al Pirellone con cui si intende reintrodurre la possibilità per i commercianti lombardi di effettuare vendite promozionali nel mese che precede i saldi estivi ed invernali.
«La nostra proposta nasce dall’ascolto e dal confronto con decine e decine di negozianti al dettaglio che ci hanno esposto questa necessità a fronte della crisi», ha aggiunto Alessandro Fermi.
In questo modo, secondo il consigliere del Pdl, si potrà offrire una risposta concreta sia all’esigenza di sostegno evidenziato dalle famiglie lombarde in un periodo di profonda crisi economica, sia all’opportunità di andare incontro alle imprese commerciali, che potranno così promuovere questo genere d’iniziative in modo del tutto trasparente.
Il progetto di legge dal titolo esplicativo di “Sospensione del divieto di effettuare vendite promozionali nei periodi antecedenti i saldi” parte da un presupposto.
«Oggi i commercianti sono a tutti gli effetti degli imprenditori, per cui devono poter essere liberi di intraprendere responsabilmente le iniziative che considerano migliori per la loro attività», aggiunge sempre Fermi.
Il consigliere pidiellino ha ribadito come il progetto di legge nasca anche da un confronto continuo con le associazioni di categoria. «È inutile – ha dichiarato il consigliere regionale – vietare le promozioni nei periodi antecedenti i saldi, quando, a pochi chilometri dai confini regionali, ci sono outlet e grandi centri commerciali che propongono iniziative di questo genere praticamente 365 giorni all’anno e tutte dal forte richiamo per i consumatori».
Alessandro Fermi, in conclusione, ha sollecitato la giunta regionale a rompere gli indugi per dare una risposta concreta a una vera e propria emergenza.
Nelle prossime settimane l’esecutivo risponderà alla proposta elaborata dal gruppo del Pdl.

Nella foto:
Il consigliere regionale lariano Alessandro Fermi, sostenitore di una maggiore liberalizzazione delle promozioni commerciali

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.