Fermi ritorna in regione: «Subito i fondi per la tangenziale»
Elezioni 2018, Politica, Territorio

Fermi ritorna in regione: «Subito i fondi per la tangenziale»

Da Facebook: Alessandro Fermi festeggia la rielezione

«Un risultato personale importante per il quale intendo esprimere tutta la mia gratitudine agli elettori». Alessandro Fermi è uno dei vincitori della tornata elettorale del 4 marzo. Con oltre 8.300 preferenze è stato il terzo consigliere regionale più votato di tutte le province lombarde.
Un dato che potrebbe costituire un buon viatico verso l’ingresso in giunta. «È vero – dice – ho preso voti in tutti i Comuni, un segnale che giudico in maniera molto positiva».
Inutile negare che dopo il risultato così ampio del centrodestra in provincia di Como la questione politica è una sola: il ritorno del Lario nell’esecutivo regionale. «La nostra provincia ha il diritto di essere rappresentata in giunta – dice ancora Fermi – Su questo in realtà non ci sono al momento voci discordanti».
Lo stesso neogovernatore Attilio Fontana ha sempre rassicurato sulla volontà di assegnare un assessorato a un comasco.
Resta soltanto da capire chi potrà essere. Se Fermi, che nell’ultima legislatura ha già ricoperto l’incarico di sottosegretario, o un leghista, in ragione del dato elettorale molto positivo per il Carroccio.
Su questo, ovviamente, Fermi non dice nulla. Anche perché spetta al presidente decidere dopo aver consultato i partiti della coalizione.
Forza Italia spingerà sicuramente la candidatura del coordinatore comasco nella trattativa che di qui ai prossimi 10 giorni porterà alla nomina della giunta. Nel frattempo, Fermi indica i punti nodali del mandato che si è appena aperto. «La sfida più importante è senza dubbio l’attuazione della riforma sanitaria, partita con problemi e aggiustamenti e oggi da correggere. Oltre a ciò – aggiunge l’esponente di Forza Italia – bisognerà trovare i fondi necessari alla costruzione del secondo lotto della tangenziale di Como, magari sul modello di quanto fatto con la variante della Tremezzina».
Un terzo aspetto «da migliorare», secondo il coordinatore forzista di Como, «è il trasporto pubblico su ferro». Il pensiero va al tragico incidente di Pioltello, ma non solo. «I treni regionali non sono all’altezza – afferma il sottosegretario – quantomeno rispetto al valore che la Lombardia rappresenta in Europa. Su questo bisognerà investire moltissimo».
Altri temi caldi saranno i rapporti con la Svizzera, «fondamentali per i prossimi 5 anni – dice Fermi – e assegnati da un accordo sulla doppia imposizione che non può essere approvato così com’è», e il processo di autonomia, «che va avanti sia sul terreno delle competenze sia su quello delle risorse». Infine, il dato più politico, il risultato elettorale. Con un centrodestra oggi a trazione leghista e un partito – Forza Italia – che ha chiaramente perso la sua centralità.
«Il boom leghista è ciclico ma questa volta il dato è a livello nazionale, evidentemente il progetto di Salvini ha trovato un consenso forte». Forza Italia, conclude Fermi, è tuttora legata a doppio giro con Silvio Berlusconi. «I nostri voti sono ancora quelli del presidente – spiega Fermi – Senza Berlusconi avremmo avuto un risultato molto più basso. Dobbiamo però rinnovarci e sono sicuro che lo faremo».
Dario Campione

7 marzo 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto