Ferruccio de Bortoli al Sociale con il suo nuovo libro

Ferruccio de Bortoli

Mercoledì 5 giugno alle ore 18, al Teatro Sociale di Como (ingresso da via Bellini), Ferruccio de Bortoli presenterà il suo nuovo libro, Ci salveremo, edito da Garzanti. Dialogherà con Laura Scarpelli, editor, Francesco Cevasco, già responsabile delle pagine culturali del Corriere della Sera (che il 3 giugno sarà ospite del nostro festival letterario LarioBook )e con Giorgio Albonico, ideatore ed organizzatore del Premio letterario internazionale “Città di Como” che organizza l’evento. De Bortoli è editorialista del «Corriere della Sera» e, in Svizzera, del «Corriere del Ticino». Nella sua lunga carriera è stato direttore del «Corriere della Sera» e del «Sole 24 Ore», amministratore delegato di rcs Libri e presidente di Flammarion. Dal 2015 è presidente della casa editrice Longanesi e dell’associazione Vidas.

Il giornalista analizza in queste pagine il presente del nostro Paese e si interroga sul futuro. Ci salveremo? O l’Italia rischia di precipitare in una nuova crisi finanziaria, nel baratro della recessione? De Bortoli ci parla dei costi della deriva populista che stiamo vivendo e mette in luce le colpe e le ambiguità delle élite, della classe dirigente, dei media. Eppure, il Paese è migliore dell’immagine che proietta il suo governo: ha un grande capitale sociale, un volontariato diffuso, tantissime eccellenze. Questo libro quindi è anche un viaggio nelle virtù, spesso nascoste, dell’Italia, perché una riscossa è possibile, ma dipende da ognuno di noi. Per riuscirci bisogna riscoprire un nuovo senso della legalità e avere un maggior rispetto dei beni comuni; ci vuole più educazione civica, da riportare nelle scuole, e più cultura scientifica; è necessario combattere per una vera parità di genere e per dare più spazio ai giovani. Il futuro va conquistato, non temuto, senza perdere la memoria degli anni in cui eravamo più poveri e senza democrazia. Solo così ci salveremo. Nonostante tutto. Ingresso libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.