Festa dei vigili a Cantù: quasi 10mila infrazioni al Codice della Strada
Cronaca, Territorio

Festa dei vigili a Cantù: quasi 10mila infrazioni al Codice della Strada

Polizia locale in festa. Ieri mattina si è celebrato il 148esimo anniversario del Corpo dei vigili di Cantù. In piazza Garibaldi, dopo la messa, si sono disposti gli agenti canturini, insieme a una rappresentanza della Protezione civile, dell’associazione dei carabinieri e delle Gev a cavallo. Presenti due mezzi dei pompieri di Melide. Sul palco gli amministratori e i gonfaloni di sei dei Comuni che compongono il nucleo interforze di polizia locale (Fino Mornasco, Senna Comasco, Cabiate, Novedrate, Figino Serenza e Campione d’Italia).

Tanti i numeri che certificano l’attività svolta nel 2016 dai vigili di Cantù con delle fattispecie in decisa crescita rispetto al passato. «Abbiamo innanzitutto intensificato l’attività dei controlli amministrativi. Inoltre c’è stata un’impennata negli incidenti stradali – spiega il comandante della polizia locale di Cantù, Vincenzo Aiello – Sono molti, in particolare, gli scontri frontali dovuti spesso a un mancato rispetto della precedenza». I numeri parlano di 231 incidenti nel 2016, con 441 vetture coinvolte e 168 feriti, rispetto ai 190 del 2015. Nel totale ci sono 130 scontri con feriti, 100 senza e un incidente mortale. Sono 4 le omissioni di soccorso. La cifra complessiva delle infrazioni al codice della strada è pari a 9.814 – 18 le patenti ritirate – per un ammontare dei proventi per le casse comunali di 946.498mila euro. «Siamo sempre impegnati su tutti i fronti nonostante i mezzi e le risorse non siano adeguate. La dedizione degli agenti è massimo», aggiunge il comandante Aiello. Riferimento alla scarsità di risorse che lo stesso sindaco di Cantù, Claudio Bizzozero, in apertura dei discorsi ufficiali ha sottolineato con forza. «Questi uomini fanno molto più di quello che è il loro dovere, in tempi difficili e con poche risorse economiche e umane. Gli agenti sono solo 23 e ce ne vorrebbero di più. Purtroppo non si riesce, complici le leggi del Governo che ci legano le mani, a intervenire come vorremmo», ha detto il sindaco Bizzozero.

Tornando ai numeri sono molto diversificate le attività svolte nel 2016 dalla polizia locale di Cantù. A partire dal complesso lavoro svolto dalla polizia annonaria e commerciale che ha eseguito 150 controlli al mercato annonario, 257 verifiche sulle attività produttive, tra queste 134 esercizi commerciali. I verbali redatti sono stati 183. Controlli anche nell’ambito della polizia ambientale dove sono stati eseguiti 117 sopralluoghi in totale per 32 violazioni accertate. Tra le operazioni, 73 interventi per abbandono di rifiuti, 9 per inquinamento acustico e 4 per inquinamento olfattivo. Sono inoltre stati rimossi perchè abbandonati 8 veicoli. Infine, tra i tanti numeri, anche quelli della polizia giudiziaria che ha eseguito 4 arresti e denunciato a piede libero 88 persone. «Siamo presenti sul territorio e cerchiamo di essere i mezzo alla gente», ha detto il comandante che, in apertura di discorso ha ricordato Stefano Casartelli, l’agente di Como morto nei giorni scorsi.

22 gennaio 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto