Festa del sacrificio: gli islamici vogliono celebrarla in Valmulini

Chiesta una proroga per il tendone-moschea, deciderà la giunta comunale
La richiesta formale è arrivata la scorsa settimana, anche se – come quasi sempre – non subito all’ufficio giusto. Ad ogni modo, la comunità islamica di Como – rappresentata dal portavoce della moschea di via Domenico Pino, Safwat El Sisi – ha chiesto di non smantellare il tendone-moschea che dallo scorso agosto è nell’area verde a pochi metri dall’autosilo Valmulini.
Nella domanda presentata da El Sisi in Comune, si chiede dunque di poter utilizzare la struttura fino al prossimo 15 novembre. Il permesso dato dall’amministrazione agli islamici, infatti, scadrebbe già il prossimo 15 ottobre.
«Abbiamo presentato la domanda agli uffici del Comune perché vorremmo celebrare la festa del sacrificio in Valmulini – ha affermato il portavoce dei musulmani – Ora attendiamo fiduciosi una risposta, anche perché già in estate il Comune si dimostrò amico concedendoci un mese in più di permanenza rispetto alle nostre richieste».
El Sisi ha precisato che «comunque il sacrificio dell’animale non si farà in Valmulini, ma nei luoghi conformi alle direttive dell’Asl».
La richiesta è ora sul tavolo dell’assessore Enrico Cenetiempo, al quale spetterà vagliarla e poi proporla al sindaco e ai colleghi assessori per una decisione definitiva.
«Non ho ancora esaminato la questione – si è limitato ad affermare Cenetiempo – comunque la decisione sarà presa dalla giunta nel suo complesso, quindi è impossibile anticipare ora un orientamento finale».
Dopo aver concesso di propria iniziativa agli islamici di rimanere in Valmulini fino al 15 ottobre (e non al 15 settembre), sembra dunque piuttosto improbabile che l’esecutivo possa bocciare la richiesta. Ed è quindi credibile che la deroga ai musulmani venga concessa.

Nella foto:
Il tendone a due passi dall’autosilo della Valmulini utilizzato per pregare dalla comunità musulmana

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.