Festival del cinema a Villa Erba da venerdì a domenica

Cernobbio Lake COmo Film Night a Villa Erba

Villa Erba, al via tre grandi serate di cinema d’autore per tutti i gusti. Una tradizione, quella dei film nella storica dimora che ospitò Luchino Visconti, che aumenta di valore alla luce della visibilità internazionale del Lario grazie alla settima arte. Le notti di cinema a Villa Erba partono domani. La kermesse Lake Como Film Nights sarà un grande fine settimana di film d’autore, performance musicali, lungometraggi, cortometraggi, nuove forme di narrazione visiva e concorsi cinematografici dedicati al cinema di paesaggio. Siamo alla settima edizione del festival che, partendo con le “Lake Como Film Nights” nello splendido scenario che fu dimora di Luchino Visconti, approda a Como per la serata conclusiva con il concorso di corti “FilmLakers”. A Villa Erba di Cernobbio sono in cartellone due pomeriggi, due notti e un’alba di film d’autore proiettati su mega schermi, performance musicali, lungometraggi, cortometraggi, realtà virtuale e nuove forme di narrazione visiva tra la Villa antica, il Parco secolare, il centro congressi Le Serre e la Darsena.
Il percorso si apre con le memorie viscontiane che rivivono ovunque negli interni della Villa antica tra filmati, testimonianze, costumi e oggetti di scena, a cominciare dalle Stanze di Luchino Visconti, gioiello di arte e cultura che apre eccezionalmente le sue porte in occasione del festival. Le sale del piccolo museo faranno da cornice a un percorso teatrale per scoprire il profondo legame tra la villa, Luchino e le sue opere. Dal passato al futuro: tra le eleganti sale del piano terra si svilupperà l’itinerario “Dai fratelli Lumière a Netflix” dedicato alle opere visive sul paesaggio, dai documentari storici del Novecento a tecniche narrative in realtà virtuale, fino al cinema verticale dei cellulari.
Il Parco secolare della villa offrirà le parti più spettacolari e affascinanti del progetto. A iniziare dalla Darsena con “Soundscapes”, sezione dedicata alla musica e alla sua interazione con il cinema. Su “Panorama”, il grande schermo al centro del parco, verranno proiettati i film più attrattivi del festival.
Notevole il parterre degli ospiti. A cominciare da Andy Serkis personaggio poliedrico nel panorama internazionale e maestro della motion capture, che ha dato forma, voce, mimica a personaggi unici, da Gollum nella Trilogia de “Il Signore degli Anelli” fino a Baloo, in “Mowgli – Il figlio della Giungla”, pellicola da lui diretta che propone un adattamento del “Libro della giungla” di Rudyard Kipling. L’artista britannico incontrerà il pubblico nell’ambito del ciclo “Incontri all’ombra dei platani” sabato 27 luglio alle 18.30. Sempre sabato alle 21.00 il lungometraggio sarà protagonista delle proiezioni sullo grande schermo. Altra ospite Caterina D’Amico, attuale responsabile scientifico dell’Archivio Luchino Visconti, che domani terrà un dialogo su Visconti prima che diventasse il grande regista noto a tutti. Alle 20 seguirà l’incontro con il film-maker e visual artist spagnolo Carlos Casas, la cui trilogia “End trilogy (Cave)” dedicata ai luoghi più remoti del pianeta (Patagonia, mare Aral e Siberia) verrà proiettata domani e sabato 27, dalle 17.30 alle 2. A completare il parterre il messicano Fernando Corona in arte Murcof, uno dei nomi di punta della scena elettronica mondiale e il video artista spagnolo Manu Ros, che domani alle 22 daranno vita a una performance audiovisiva in notturna sul rapporto tra uomo e natura.
Da segnalare la valenza del concorso “FilmLakers” ispirato al tema “Como, la città paesaggio”. Il concorso per cineasti under 30 vedrà per una settimana, fino a domenica 28 luglio, sette troupe di tre giovani realizzare sette cortometraggi che raccontano la città di Como, in sette quartieri differenti. Obiettivo: valorizzare il patrimonio naturale, architettonico e umano del Lario. La conclusione del concorso è domenica 28, a partire dalle 21, in piazza Grimoldi a Como. Saranno proiettati i cortometraggi alla presenza delle troupe e verranno assegnati il “Premio della giuria” e il “Premio del pubblico”. Ingresso libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.