Festival “Ticino Musica”, concerto al tramonto sul Monte Carasso

Chiesa di San Bernardo al Curzútt

Il lungo e ricco weekend del festival “Ticino Musica” inizia domani venerdì 26 luglio alle ore 9 nei locali del Conservatorio di Lugano con il secondo e ultimo giorno di apertura della mostra di strumenti musicali organizzata da Yamaha in collaborazione con il Festival ticinese. Ingresso libero e gratuito. Alle ore 10, nella Chiesa di San Siro a Canobbio, avrà inizio la giornata di lavoro dei giovani organisti guidati dal maestro Stefano Molardi e impegnati nella openclass. Sarà anche un’ottima opportunità per avvicinarsi all’organo, strumento complesso e misterioso ai più. L’openclass sarà divisa in una sessione mattutina (10/12) ed in una sessione pomeridiana (14/16). Ingresso gratuito. Alle 12.15, nella Hall del centro polifunzionale LAC in piazza Luini a Lugano sarà possibile “gustare” uno sfizioso “Pranzo in musica” con alcuni tra i migliori partecipanti ai corsi dell’Academy, che si esibiranno proponendo capolavori dellaletteratura musicale cameristica di tutti i tempi. Ingresso gratuito. Alle 17.30, nell’Aula Magna del Conservatorio a Lugano si esibiranno, in veste solistica e cameristica, i giovani maestri dell’Academy nel consueto appuntamento del Concerto Pomeridiano. Ingresso gratuito. Nel pomeriggio a Monte Carasso avrà luogo, presso la Chiesa di San Bernardo al Curzútt, un evento molto speciale: il Concerto al tramonto, preceduto da una visita guidata e seguito da una cena con prodotti tipici del luogo. La partenza è fissata dalla funivia Mornera di Monte Carasso a partire dalle ore 16; dalle 17 alle 18 si terrà invece la visita guidata al complesso del Curzútt, con una breve passeggiata seguita da una seconda visita guidata alla Chiesa di San Bernardo con i suoi meravigliosi affreschi. Alle 18.15 avrà inizio il momento centrale dell’evento: il concerto del Quartetto Al Pari, ensemble in residence di Ticino Musica, che interpreterà brani di Beethoven, Thelen e Dvorák. A seguire, una cena in loco con prodotti tipici della zona. I posti sono limitati ed è consigliata la prenotazione. Costo comprensivo di visita e cena e concerto 60 franchi svizzeri. La serata offre un tris di eventi: alle 20.30, nella Chiesa di Santa Maria Assunta di Giubiasco, il maestro Stefano Molardi si esibirà in un concerto organistico dedicato alla figura di Johann Sebastian Bach nel suo rapporto con la tradizione musicale italiana. Ingresso gratuito. Alle 21 si terrà un concerto nuovamente in Aula Magna del Conservatorio a Lugano, ma questa sarà la volta dei maestri, che uniti in organici cameristici diversificati daranno vita all’evento “Il pianoforte con gli strumenti a fiato”. Sul palcoscenico la presenza costante sarà quella del pianista Adrian Oetiker, che verrà affiancato prima in trio, poi in duo ed infine in quintetto da Calogero Palermo (clarinetto), Gabor Meszaros (fagotto), Jacques Deleplancque (corno), Andrea Oliva (flauto) ed Ingo Goritzki (oboe). Musiche di Beethoven, Poulenc e Rimsky-Korsakov. Ingresso 15/10 franchi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.