Fiamme Gialle, premiato Mondelli. Ieri la cerimonia con il lariano campione del mondo di canottaggio

Foto gruppo Fiamme Gialle

Filippo Mondelli tra gli atleti premiati ieri a Roma in occasione della cerimonia organizzata dal gruppo sportivo Fiamme Gialle. Il canottiere lariano – lanciato ad alti livelli dalla società Moltrasio – ha ricevuto un riconoscimento per la storica vittoria dello scorso anni ai Mondiali in Bulgaria con il “Quattro di coppia Senior”. A fianco di Mondelli i suoi compagni di carrello Andrea Panizza, Luca Rambaldi e Giacomo Gentili.
Per il comasco e gli altri azzurri il 2019 è un anno di grande importanza, visto che alla rassegna iridata di Linz, in Austria, saranno assegnati i pass per le Olimpiadi di Tokio 2020.
A complimentarsi con il lariano e gli altri campioni della Fiamme Gialle c’erano, tra gli altri, il comandante generale della Guardia di Finanza, Giorgio Toschi e il presidente del Coni Giovanni Malagò.
Tra i protagonisti dello sport che sono stati premiati, gli iridati Dorothea Wierer (biathlon), Giorgio Avola, Camilla Mancini, Luigi Samele ed Enrico Berrè (scherma), Sofia Goggia e Alex Vinatzer (sci alpino) e Antonella Palmisano (atletica leggera).
Il comandante del Centro Sportivo della Finanza, Vincenzo Parrinello, ha sottolineato: «Voglio richiamare la vostra attenzione sulle responsabilità che avete nei confronti dei giovani che vi guardano come esempi da emulare: non dimenticatelo mai».
«I risultati delle Fiamme Gialle sono sotto gli occhi di tutti – ha sottolineato Giovanni Malagò, presidente del Coni – Sarà stimolante e competitivo alzare ulteriormente l’asticella, perché questo dev’essere l’obiettivo, anche in prospettiva dei Giochi Olimpici del 2020».
Il Comandante generale della Finanza Giorgio Toschi ha speso belle parole per gli atleti: «I risultati da voi conseguiti sono frutto di un lavoro intenso che, oltre a produrre successi, alimenta e rende vivi valori fondamentali, quali la lealtà, il coraggio, la tenacia, lo spirito di sacrificio, il rispetto degli altri, il senso di appartenenza e di coesione che connotano la nostra istituzione».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.