Fiamme Gialle, premio alla carriera ad Elisabetta Sancassani

Il salone d’onore del Coni ha ospitato il tradizionale incontro di fine anno delle Fiamme Gialle durante il quale è stato presentato il calendario 2018 e sono stati premiati gli atleti del gruppo sportivo della Finanza. Dopo il suo addio all’agonismo è stata premiata la bellagina Elisabetta Sancassani, per anni protagonista del canottaggio ad alti livelli. Il riconoscimento alla carriera  è andato anche a Giulia Quintavalle (Judo) e agli altri canottieri Luca Agamennoni e Laura Milani. Come atleta dell’anno è stata scelta la sciatrice Sofia Goggia.

Alla presenza del presidente del Coni Giovanni Malagò e di altre numerose autorità sportive e militari, le Fiamme Gialle hanno salutato il 2017 premiando i migliori atleti delle Sezioni Giovanili che nella stagione appena conclusa hanno conseguito risultati d’eccellenza in campo nazionale e internazionale. Tra i giovani campioni in passerella, appartenenti alle discipline di atletica leggera, nuoto, canoa e canottaggio (lo sci assente giustificato per attività agonistica in corso), spiccano i nomi di Carolina Visca, medaglia d’argento nel lancio del giavellotto ai campionati europei juniores di atletica leggera, di Ivan de Angelis, bronzo nel salto con l’asta agli European Youth Olympics, del canottiere Gabriele D’Alfonsi, bronzo ai mondiali junior nel quattro di coppia e del canoista Luca Ghelardini, argento agli European Youth Olympic nel K4 200.

Ad aprire la serie di interventi il numero uno  del Coni Malagò. “Una platea meravigliosa, questa è una festa per la nostra grande famiglia. Vedo qualcuno in tuta e qualcuno in divisa e percepisco una concorrenza “collaborativa” tra gruppi sportivi militari. Un segnale di “complicità” che mi piace. Nessuno può pensare più di fare tutto autonomamente”.
Ha preso, quindi, la parola il generale Raffaele Romano, comandante del centro sportivo della Guardia di Finanza, che ha fatto gli onori di casa. “Le parole del Presidente Malagò sul 2017 mi confortano, anche per la parte che le Fiamme Gialle hanno recitato nei tanti successi dello sport italiano nella stagione che sta per terminare” ha detto. Il generale ha proseguito il suo intervento ringraziando sentitamente tutti gli atleti delle Fiamme Gialle, militari e delle sezioni giovanili, citando, in particolare Matteo Lodo, proveniente dalle giovanili e vincitore del Mondiale di canottaggio, insieme a Giuseppe Vicino, i ragazzi della scherma, che nel 2017 hanno praticamente vinto tutto, Sofia Goggia, Martina Caironi e Fabrizio Donato.

Articoli correlati