Fidanzati morti nell’incidente, la testimone sentita dai carabinieri di Como

L'auto è andata letteralmente distrutta

«Sono arrivati alle mie spalle, ho fatto in tempo a vedere che mi superavano, poi sono finiti contro l’albero». La ragazza testimone oculare dell’incidente mortale di Casnate con Bernate, in cui hanno perso la vita due fidanzati di 24 anni, il primo di Senna Comasco la seconda di Grandate, è stata sentita dai carabinieri della compagnia di Como che stanno cercando di ricostruire la dinamica di quanto accaduto nella notte di martedì tra Albate e Casnate. La giovane, 25 anni, era davanti alla vettura dei due ragazzi che avevano appena terminato di cenare dai genitori di lei a Grandate. «Quando mi sono accorta che arrivavano e mi stavano superando, li avevo già accanto», avrebbe detto, ancora sotto shock per quanto accaduto. Poi la traiettoria che va a incocciare la pianta ai lati della strada. La Fiat Panda è finita giù da una riva, concludendo la corsa contro delle balle di fieno che hanno ulteriormente alimentato l’incendio che si stava propagando. La ragazza avrebbe poi detto di essersi spaventata, di aver frenato e di aver chiamato immediatamente i soccorsi che infatti sono giunti velocissimi. Ma tanto non è bastato a evitare che la tragedia si compisse nel modo più devastante possibile.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.