Fiera del libro, chicche d’occasione
Città, Cultura e spettacoli, Territorio

Fiera del libro, chicche d’occasione

Sicuramente è presto per fare bilanci, ma pare dall’entusiasmo degli operatori che la “Fiera del libro” di piazza Cavour a Como, sotto i 600 metri quadri di tendone allestiti nel salotto buono cittadino, vada bene. Il pubblico locale e quello turistico sono in crescita, segno che nonostante tutto il libro è in tempi di crisi un bene  rifugio, economico o psicologico.

Abbiamo fatto un giro nella prima domenica di settembre, e scoperto alcune chicche. Nel nuovo, spicca il tradizionale calendario della Famiglia Comasca per il prossimo anno, il “Tacuin” con i testi in dialetto locale, quest’anno illustrato da “foto di perle del nostro territorio” scattate da Antonella Pinto. Ecco poi, uscito da pochi mesi, il volume della Storia di Como di Ettore Maria Peron per le edizioni Biblioteca dell’immagine.  Sempre per il settore che i bibliofili chiamano “Comensia”, ma passando all’ampio ambito dell’usato, ecco un paio di curiosità. C’è il Meridiano Mondadori in tre volumi con l’autobiografia di Giacomo Casanova “Storia della mia vita” (scritta in francese), curato dal critico Federico Roncoroni e da Piero Chiara, di cui Roncoroni è l’erede letterario. Il catalogo del design del geniale Ico Parisi è accanto al catalogo della mostra sui Pink Floyd appena tenutasi a Roma col titolo Their mortal remains, forse perché  in Italia molte copertine di Lp del gruppo erano stampate da tipografie lariane. E c’è l’edizione in più volumi di grande formato della Naturalis historia di Plinio il Vecchio (qui in fiera viene presentato il saggio del professor Luigi Picchi sull’erudito lariano) che per i tipi di Giardini fece realizzare l’allora sindaco Antonio Spallino, che era anche un collezionista di libri d’arte. Edizione che pare sia più rigorosa e attendibile di quella nei “Millenni” di Einaudi con prefazione di Italo Calvino. Sarebbe poi piaciuto a Spallino quel volume di Cavour un po’ nascosto, in uno scaffale di usati, che è uscito da quella fucina di tesori che è la casa editrice Tallone di Alpignano. E un’antologia d’epoca dedicata ad Angelo Beolco detto il  Ruzante edita da Longanesi è accompagnata da un 33 giri in vinile con letture di un attore icona veneziana come Cesco Baseggio. Come dire che gli audiolibri non sono certo una invenzione della società liquida. Lì accanto, presenze bipartisan per non scontentare nessuno: l’opera omnia di Mussolini in 36 volumi (scritte oro su fondo ovviamente nero) è a due passi dalla Storia del marxismo in più tomi di Einaudi, e accanto a una autobiografia di Matteo Renzi ecco spuntare un libro del ministro della giustizia socialista Claudio Martelli, autobiografia politica e confessione esistenziale. Il vento impetuoso della storia travolge tutto e tutti, ma i libri restano.

3 settembre 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto