Fiera di Sant’Abbondio, Como cerca il rilancio della mostra zootecnica

Basilica di Sant'Abbondio

La mostra si tiene ogni anno nell'area alle spalle della Basilica La mostra si tiene ogni anno nell’area alle spalle della Basilica

Cambiamenti in vista per la secolare Fiera di Sant’Abbondio, a Como.

Per contrastare il lento declino dell’esposizione zootecnica, legato soprattutto alla diminuzione delle aziende agricole, il Comune ha chiesto aiuto a tutti gli attori principali del comparto: allevatori, associazioni di categoria, Coldiretti, Cia Agricoltori Italiani e Confagricoltura.

Palazzo Cernezzi ha proposto quindi di programmare una serie di azioni che permettano la rinascita della mostra-concorso, una delle poche, se non l’unica del Nord Italia, a svolgersi ancora in una capoluogo di provincia. Un evento che ancora negli anni ’50 del ‘900 portava in città oltre mille capi fra bovini, suini, equini e altre specie.

In assenza di personale specializzato nel settore zootecnico all’interno del Comune, l’assessorato al Turismo sarà affiancato, a titolo gratuito, da Giulio Gridavilla, già dirigente veterinario dell’Asl.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.