Figlio di peruviani, riconoscimento al Bassone

INTERVENTO DELL’ASSESSORE IANTORNO
L’assessore ai Servizi sociali di Como, Marcello Iantorno, è stato ieri nel carcere del Bassone per il riconoscimento di un figlio di un detenuto peruviano non legalmente sposato con la compagna, anch’ella peruviana. «Oggi la normativa non è affatto chiara – ha sottolineato Iantorno – La soluzione che abbiamo adottato evita laboriose e umilianti traduzioni o spese notarili non sostenibili e si è resa opportuna per i contenuti di umanità, civiltà e anche di speranza che trasmette. L’intervento è anche in linea con le finalità delle tante iniziative svolte dai numerosi volontari che si adoperano nelle carceri italiane per favorire il recupero e l’integrazione dei detenuti». Quello di ieri è il secondo riconoscimento di questo tipo ed è in corso la procedura per un terzo bimbo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.