Film Commission. Workshop mensili sul cineturismo

Al Pirellone
Prove tecniche di “Film Commission” ieri al Pirellone. Dove si è svolto il primo di una serie di incontri per mettere a confronto le esperienze delle varie realtà lombarde nel settore delle strutture pubbliche e private sorte in questi anni per agevolare produzioni nazionali ed estere di film, spot e serie tv.
Un’attività che ha permesso tra l’altro la nascita di un interessante fenomeno, il “cineturismo”, come ben sanno gli abitanti di Laglio con la presenza dell’attore George Clooney a Villa Oleandra, quelli di Como e dintorni con i set della soap Vivere e i responsabili del Fai, ente proprietario di Villa Balbianello dove George Lucas ha girato uno degli episodi della saga di Guerre Stellari. Da ora, ogni mese il Pirellone ospiterà seminari dedicati a operatori di “Film Commission”, enti pubblici e associazioni interessati alla gestione dell’audiovisivo e all’attrazione di produzioni per sviluppare l’indotto. Andrea Ferrari e Caterina Uggé, rispettivamente assessore e responsabile Turismo del Comune di Lodi, hanno portato a esempio l’esperienza della città che ha ospitato importanti riprese del film Benvenuti al Nord, con Claudio Bisio, la cui colonna sonora ospita un brano di Davide Van De Sfroos. Tra le vie da seguire, la possibilità che una “Film Commission” locale possa non solo snellire i passaggi burocratici e offrire servizi alle produzioni ma anche entrare direttamente nei film come produttore che condivide i meriti economici dell’opera. Il presidente della “Film Commission Lombardia” Alberto Contri ha invitato i comaschi a ospitare le produzioni di India e Cina, definendole molto promettenti per l’alto tasso di redditività che manifestano.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.