Cronaca

Finanziere di 35 anni muore negli spogliatoi dopo la partita

Il dramma – L’episodio è accaduto al centro di via Bellinzona. Il militare, sportivo abituale, forse stroncato da un arresto cardiaco
L’appuntato Alessandro Bazzarelli si è accasciato davanti agli amici. Lascia la moglie, era padre da pochi mesi
Un attimo prima correva sul campo di calcio del centro sportivo di via Bellinzona. Pochi minuti dopo era a terra, negli spogliatoi, privo di sensi, stroncato probabilmente da un arresto cardiaco. Un malore che non ha lasciato scampo a un finanziere di 35 anni in servizio nel gruppo di Ponte Chiasso, morto mercoledì sera davanti a colleghi e amici.
Il nuovo dramma che sconvolge il mondo dello sport – seppure non professionistico – si è consumato attorno alle 22.30 di mercoledì scorso. Come
faceva spesso, dopo il lavoro, l’appuntato Alessandro Bazzarelli, 35 anni, militare delle fiamme gialle in servizio nella zona di frontiera, si è ritrovato con colleghi e amici al centro sportivo di Ponte Chiasso per una partita a calcio.
Dalle prime informazioni, sembra che il finanziere abbia giocato solo una parte dell’incontro perché aveva accusato dolore a una gamba. Nulla di preoccupante comunque, almeno apparentemente. Al termine della partita, Bazzarelli è entrato con i compagni negli spogliatoi. Pochi istanti dopo, mentre faceva la doccia, ha lamentato di non sentirsi bene e si è accasciato a terra, privo di sensi. Al centro sportivo erano presenti alcuni operatori del 118 che sembra facessero parte della squadra che ha sfidato la guardia di finanza. I soccorsi al militare delle fiamme gialle sono stati dunque immediati e le manovre di rianimazione sono scattate in pochi secondi, sotto gli occhi di colleghi e amici del finanziere, in stato di shock.
A Ponte Chiasso sono arrivate in pochi minuti l’automedica del 118 e l’ambulanza della Croce Rossa. Alessandro Bazzarelli è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Sant’Anna. Nonostante i tentativi di rianimazione, il finanziere è morto poco dopo il ricovero al pronto soccorso.
Sembra che il giovane finanziere non avesse mai avuto particolari problemi di salute. Praticava attività sportive, soprattutto il calcio, una delle sue passioni. Sposato e padre da pochi mesi, l’appuntato, di origini abruzzesi, viveva con la famiglia ad Appiano Gentile. Prestava servizio nella compagnia di Ponte Chiasso della guardia di finanza e lavorava soprattutto alla frontiera. Il corpo del finanziere è al Sant’Anna, dove dovrebbe essere effettuata l’autopsia.

Anna Campaniello

Nella foto:
Il campo di calcio di via Bellinzona, dove si è verificata la tragica morte del giovane finanziere Alessandro Bazzarelli
11 maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto