Fingevano sventure per raccogliere qualche soldo. Raggirato un prete del Lago

Carabinieri

Fingevano disgrazie e sventure di ogni tipo, il tutto per raccogliere qualche soldo – intorno ai 20 euro – dalle persone che avvicinavano. Tutto era ovviamente inventato, ma confidavano sul fatto che, trattandosi di somme per nulla consistenti, nessuno si sarebbe rivalso su di loro. I carabinieri della stazione di Dongo, invece, li hanno controllati e poi denunciati per i tentativi di truffa. Si tratta di un 57enne di Varese e di una 55enne originaria di Messina. L’ultima vittima della coppia è stato un prete dell’Altolago. Le indagini proseguono per ricostruire il giro dei due sospettati.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.