Fiom contro Fim. «Uno strappo senza precedenti»

Alla Sisme
Sulla gestione della crisi della Sisme di Olgiate Comasco cresce la tensione tra i sindacati. «Chi si è sfilato dal tentativo di portare avanti una discussione unitaria sulla vertenza Sisme – scrive Giuseppe Donghi, segretario provinciale della Fiom-Cgil – è la Fim, che con la Uilm venerdì ha distribuito ai lavoratori, in un’assemblea convocata unitariamente, un documento non condiviso dalla mia organizzazione».
Donghi replica così alle parole di Alberto Zappa, segretario provinciale
della Fim-Cisl, che ieri aveva accusato Fiom e Cobas di aver «spaccato il fronte del sindacato».
«Vorrei ricordare a Zappa – prosegue Donghi – che il documento che unilateralmente Fim e Uilm hanno deciso di distribuire ai lavoratori non rappresenta le proposte di tutto il sindacato e della Rsu nel suo complesso, ma semmai solo di una parte (Fim e Uilm). Con tale scelta queste organizzazioni sindacali hanno compiuto un atto di arroganza e uno strappo che in Sisme non ha precedenti. Mercoledì 30 maggio convocheremo le assemblee in Sisme e, con i Cobas, illustreremo ai lavoratori le nostre proposte».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.