Fiori lariani a Londra

alt Esposizioni. La Società Ortofloricola protagonista nella City con le opere di due artiste botaniche
Primavera all’insegna dell’arte lariana a Londra. La Società Ortofloricola Comense, che ha appena celebrato il suo trentennale, è protagonista, a Londra, alla mostra Botanical Art in 21st century, in corso fino ad agosto al Royal Botanic Garden di Londra. La rassegna è ideata Shirley Sherwood, celebre collezionista d’arte botanica, con oltre 100 espositori internazionali tra cui le comasche Silvana Rava e Claudine Pasquin, rispettivamente insegnante e allieva del laboratorio di pittura botanica della stessa Società Ortofloricola.

«In particolare, la galleria della signora Sherwood – dice orgogliosa Silvana Rava, una delle poche in Italia a riprodurre piante a fiore dal vero, secondo la tradizione degli antichi erbari – è la collezione più importante del mondo per questo genere di pittura. Hanno scelto due miei lavori».
Le due artiste comasche fanno parte di un drappello di una decina di artisti italiani presenti in questa importante collettiva.
La pittura botanica presenta notevoli difficoltà di esecuzione e ha il pregio di ritrarre ogni minimo dettaglio della pianta, compresi i minuziosi caratteri del fiore.
Silvana Rava si è specializzata in temi botanici, sviluppando una notevole attività didattica, come detto, presso la Società Ortofloricola Comense. I suoi lavori, realizzati con la tecnica dell’acquerello su carta, sono stati apprezzati in numerose esposizioni collettive a Trento, Lucca e Milano, nel prestigioso Museo Bagatti Valsecchi. L’esperienza pittorica dell’artista lariana è di casa a Londra: l’anno scorso, la Royal Horticultural Society le ha assegnato la “Gold Medal”, ossia il massimo riconoscimento del sodalizio britannico riservato ai pittori che scelgono soggetti “verdi”. E la sua arte non è nota solo in Europa, infatti ha anche varcato l’oceano: è stata di recente ospitata alla dodicesima edizione della “International Exhibition of Botanical art & illustration” allo Hunt Institute di Pittsburgh.

Nella foto:
Silvana Rava in una recente esposizione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.