Firme per il referendum contro gli accordi tra Svizzera e Ue
Politica, Territorio

Firme per il referendum contro gli accordi tra Svizzera e Ue

L’Unione Democratica di Centro (Udc), il partito ultraconservatore e xenofobo del miliardario sciaffusano Christoph Blocher, ha iniziato a raccogliere le firme necessarie per portare i cittadini svizzeri alle urne e far votare loro l’iniziativa che potrebbe mettere una pietra tombale sull’accordo di libera circolazione delle persone siglato nel 1999 tra la Svizzera e l’Unione Europea.
Un referendum ancora una volta pro o contro Bruxelles, i cui effetti, in caso di risposta positiva dell’elettorato, potrebbero essere di notevole portata anche per l’Italia.
Si voterà, con ogni probabilità, nel 2019. Nel nuovo testo proposto dall’Udc, si propone di modificare la costituzione federale inserendo l’articolo 121b, dal titolo «Immigrazione senza libera circolazione delle persone».
L’articolo recita quanto segue: «La Svizzera disciplina autonomamente l’immigrazione degli stranieri»; «Non possono essere conclusi nuovi trattati internazionali o assunti altri nuovi obblighi internazionali che accordino una libera circolazione delle persone a cittadini stranieri». «I trattati internazionali e gli altri obblighi internazionali in vigore non possono essere adeguati o estesi in modo tale da contraddire i capoversi 1 e 2. Nelle disposizioni transitorie, si specifica bisogna condurre negoziati con la Comunità Europea affinché l’accordo sulla libera circolazione delle persone cessi di essere in vigore entro dodici mesi dall’eventuale approvazione dell’articolo costituzionali che restituisce alla Svizzera il controllo dell’immigrazione.
«Un Paese libero e sovrano come la Svizzera deve regolare in modo autonomo l’immigrazione», ha ripetuto più volte Albert Rosti, presidente dell’Udc. Nel frattempo, in risposta all’azione politica dell’Udc, l’associazione Operazione Libero – nata dopo voto del 9 febbraio (voto contro l’immigrazione di massa) – ha annunciato una controcampagna.

19 gennaio 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto