Fisco: Cgia, quasi 9 euro su 10 prelevati dallo Stato centrale

Nonostante metà spesa pubblica sia in capo a Regioni-enti locali

(ANSA) – VENEZIA, 03 LUG – Sebbene oltre la metà della spesa pubblica italiana sia in capo a Regioni ed enti locali, le tasse degli italiani continuano in massima parte a confluire nelle casse dello Stato centrale. Nel 2019, ad esempio, l’85,4% del totale del gettito tributario è stato prelevato dall’erario: praticamente 441,4 miliardi su un totale di 516,6. Per contro, agli enti periferici sono andate le "briciole": praticamente poco più di 75 miliardi, pari al 14,6% del totale . A segnalarlo è l’Ufficio studi della Cgia. Uno squilibrio, quello tra entrate e centri di spesa, che dimostra ancora una volta, secondo gli Artigiani di Mestre, come l’Amministrazione pubblica centrale sia sempre più arroccata su una posizione di difesa del proprio ruolo di intermediazione. Le amministrazioni locali, che gestiscono una quota di spesa pubblica superiore a quella delle Amministrazioni centrali in virtù del trasferimento di funzioni e competenze avvenuto circa due decenni fa, continuano a dipendere in buona misura dalle coperture finanziarie che arrivano da "Roma". Tuttavia, i tempi di erogazione da parte dello Stato centrale non sempre sono velocissimi, anzi. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.