Flash poetici per danzare con la vita

Scrittura creativa narrativa poesia

Alla cerimonia per il giuramento solenne del quarantaseiesimo presidente degli Usa Joe Biden e della sua vice Kamala Harris ha fatto notizia anche la poesia, con il toccante contributo della giovane Amanda Gorman. Forse la poesia non sempre «salva la vita» come recita un celebre titolo della scrittrice milanese Donatella Bisutti, che per qualche tempo ha vissuto sul Lago di Como, a Menaggio. Ma di sicuro la rende migliore, ne interroga e decifra le contraddizioni, tesa com’è tra pensiero e parola. Ne sonda ombre e luci forse più di ogni altra espressione dell’arte. È uno strumento semplice e al tempo stesso complesso, misterioso e domestico e quindi irriducibile a ogni tentativo di decifrazione ma anche intimamente connesso al profondo di chi le dà ascolto e udienza, come ha sostenuto una volta parlando di Virgilio e della sua Eneide, il grande scrittore e attore Vittorio Sermonti.
Tutto questo per dire che a Como, tra i tanti costruttori (altra parola oggi in voga sul fronte politico) di versi c’è un’autrice cui va dato risalto perché esce per i tipi dell’editrice Nodo di Como addirittura con due titoli contemporaneamente, un po’ come fece 40 anni fa Edoardo Bennato scompigliando le classifiche e mandando in tilt i discografici con l’uscita in parallelo di Sono solo canzonette e Uffà Uffà. In questo caso Magda Azzi Fagetti, presenza ormai consolidata della letteratura comasca, offre con il corposo volume La ballata della vita il suo intero percorso poetico, summa comprendente anche l’omonima silloge edita dal gruppo Acàrya di Como, testimonianze di tanti amici e compagni di viaggio culturale nonché belle foto dell’amato Lario. Una poesia quella di Magda Azzi Fagetti che è un inno alla vita che accompagna il lettore, come annota il critico Vincenzo Guarracino, in un «pellegrinaggio emozionato e partecipe» dove non manca di affacciarsi anche la pandemia e dove la tessitura verbale e il gioco fonosimbolico non respingono mai ma al contrario abbracciano chi legge, che sentono come fratello e sorella.
Analoga matrice permea, con liriche meditazioni sul tempo che scorre e sul senso dell’esistenza, l’altro libro, che è già di fatto contenuto nel primo onnicomprensivo, ossia la raccolta Frammenti e sensazioni, serie di «flash poetici», annotazioni di diario, ricordi e contemplazioni sempre edita da NodoLibri di Como.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.