Flavio Santi, nuovo libro di poesia

Flavio Santi

Flavio Santi (1973) vive in campagna tra il Pavese e la frazione friulana di Codugnella. Traduce autori classici e contemporanei, e insegna all’Università dell’Insubria di Como-Varese. Ha scritto diverse raccolte di poesia, tra cui Rimis te sachete/Poesie in tasca (Marsilio, 2011), Mappe del genere umano (Scheiwiller, 2012). Ha scritto vari romanzi, tra cui L’eterna notte dei Bosconero (Rizzoli 2006), Aspetta primavera, Lucky (Socrates, 2011, candidato al premio Strega); e di recente la serie gialla dell’ispettore Drago Furlan, La primavera tarda ad arrivare, seguito da L’estate non perdona (Mondadori 2016; 2017). Sono apparsi ora i versi di Quanti (truciolature, scie, onde, 1999-2019). Il libro si articola in tre sezioni, intitolate Chiara, Memorie dello schermo di vetro e i “poemetti quantici” della sezione finale (Lapidario degli incipit). Il libro esce presso l’editore “Industria e Letteratura” di Massa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.