Flop nella prevenzione: picco di casi di influenza sul Lario

Febbre alta e disturbi respiratori, ma anche problemi gastrointestinali. Dai bambini agli anziani, l’influenza sta costringendo a letto centinaia di comaschi. Gli ambulatori dei medici sono pieni e i farmacisti confermano un picco di richieste di medicinali per alleviare i sintomi dei malanni di stagione. Il flop della campagna antinfluenzale potrebbe aver contribuito a favorire la circolazione del virus e la diffusione dell’epidemia influenzale. Regione e Asl puntavano a vaccinare il 75% dei soggetti a rischio, ma il dato si è fermato al 40%, pari a circa 58mila dosi di farmaco.
«Abbiamo gli ambulatori strapieni – conferma Gianluigi Spata, presidente dell’Ordine dei Medici di Como – Questa situazione ci deve far riflettere in vista della prossima campagna vaccinale. Va ripensato tutto. Non smetterò di sostenere che le vaccinazioni devono essere fatte – aggiunge Spata – Bisogna cercare di sensibilizzare meglio la popolazione. In questo periodo stiamo vedendo tanti pazienti, anziani ma anche giovani, con febbre alta, problemi alle vie respiratorie o forme gastrointestinali».
Sul fronte vaccini, una conferma della riduzione delle dosi vendute arriva anche dal presidente dell’Ordine dei Farmacisti, Giuseppe De Filippis. «Negli ultimi due anni siamo tornati indietro – dice – Sono da sempre un sostenitore della campagna vaccinale, perché ritengo che soltanto in questo modo si possa limitare la diffusione del virus. In questa stagione, la sospensione temporanea di alcuni lotti di vaccino ha in buona parte bloccato la campagna. Tra chi non rientra nelle categorie a rischio, quest’anno abbiamo venduto poche dosi».
«In queste settimane stiamo vendendo molte medicine per guarire dall’influenza – conclude De Filippis – Ribadisco però che il vaccino è l’unico strumento di prevenzione».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.