Floraleda Sacchi: «Tengo vivi i luoghi e la musica»

L'arpista Floraleda Sacchi

La direttrice artistica e arpista di fama internazionale apre il LakeComo International Music Festival

«Fare tutto il possibile per mantenere vivi i luoghi e la musica». Seguendo questa convinzione, Floraleda Sacchi, direttrice artistica del LakeComo International Music Festival, ha deciso di non rinunciare alla rassegna che da quindici edizioni tiene alto il valore della musica classica e dei luoghi naturali e architettonici del Lario. «Inizieremo suonando all’esterno – spiega Floraleda Sacchi – permettendo le distanze e coinvolgendo musicisti e amici vicini».
Il concerto inaugurale dell’edizione 2020 della rassegna è per domani, 23 giugno, alle 15.30, a Villa Balbianello e vede protagonista la stessa Floraleda Sacchi, arpista e compositrice che si è distinta per il suo originale percorso musicale che unisce arpa acustica con elettronica, classica e pop. Dopo aver maturato una solida formazione, ha intrapreso una carriera classica di successo che l’ha portata a vincere 16 premi in concorsi internazionali e un Latin Grammy con il progetto per arpa e orchestra d’archi “Magica y Misteriosa”. Ha suonato alla Carnegie Hall New York e nelle principali sale da concerto del mondo. L’artista ha poi fondato la sua etichetta (Amadeus Arte) componendo propri brani e applicando elettronica, looper ed effetti all’arpa. Una ricerca che l’ha portata a sviluppare un suono estremamente personale e una nuova identità artistica.
A Villa del Balbianello Floraleda Sacchi propone un recital per arpa nel giardino della bellissima dimora affacciata sul lago di Como. In accordo con l’armonia del parco, il programma dipinge un paesaggio evanescente e romantico su musiche di John Thomas (“The Minstrel’s Adieu to his native land”), Alphonse Hasselmans (“Gitana Op. 21”), Joaquin Rodrigo (“Adagio from Aranjuez”), Ludovico Einaudi (“Dietro l’incanto”, “Oltremare” e di Philip Glass (“Closing”). Floraleda Sacchi eseguirà anche un brano di sua composizione intolato “Nuvole”. Ingresso: 10 euro, 15 euro con visita a Villa Balbianello e ai suoi giardini.
Posti ancora disponibili prenotando dal sito www.lakecomofestival.com

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.