Floyd: polizia, ‘ginocchio sul collo non era necessario’

Capo sezione omicidi Minneapolis a processo a agente Chauvin

(ANSA) – WASHINGTON, 03 APR – "Quello che ha fatto l’agente Derek Chauvin premendo sul collo di George Floyd col suo ginocchio era totalmente non necessario": è la testimonianza del massimo responsabile della sezione omicidi della polizia di Minneapolis, Richard Zimmerman. "Se premi un ginocchio sul collo di qualcuno si sa che puoi ucciderlo. Una volta che una persona è ammanettata il livello della minaccia diminuisce drasticamente, e tenere quella persona in una posizione prona e col ginocchio sul collo riduce drasticamente la capacità di respirare ", ha spiegato Zimmerman. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.