Fondazione Scalabrini, cinquecento idee di casa

foto campagna "La casa dei bambini" della Fondazione Scalabrini

La casa è uno spazio architettonico che delimita e custodisce ma è anche un luogo in cui si cresce fisicamente e umanamente. Il pianista e compositore Ezio Bosso, affetto da una grave disabilità, nell’opera The 12th room definisce le sue composizioni “storie di stanze”, le stanze della sua casa e le stanze della sua musica. L’abitare declinato in arte è anche il senso della mostra “Verso Casa” organizzata dalla Fondazione Scalabrini Onlus. Verrà inaugurata domani sabato 6 aprile allo Spazio Natta di Como. Oltre cinquecento le opere visibili che sono – come anticipa Francesca Paini della Fondazione Scalabrini – «cinquecento idee di casa». Disegni, installazioni, dipinti di artisti famosi e non, di tutte le età, ispirate da parole e idee legate alla casa hanno generato mondi e universi che, oltre a fare mostra di sé, parteciperanno a un concorso benefico. Dalle 10 alle 19 sarà possibile apprezzare le opere che sono state realizzate sia da studenti delle scuole di Como sia da importanti artisti della città, che hanno risposto alla chiamata della Fondazione, contribuendo con una loro creazione. Sarà possibile portare a casa una o più opere preferite a fronte di una piccola donazione. L’autore verrà svelato solo al momento dell’acquisto. Il ricavato andrà alla raccolta fondi per il progetto “La casa dei bambini” della Fondazione stessa, attiva da oltre dieci anni nell’assistenza abitativa per famiglie fragili.
Durante la mostra verranno scelte le migliori venti opere selezionate da una giuria di artisti locali. L’evento è organizzato in memoria dei quattro bimbi che persero la vita nel rogo di via per San Fermo, a Como, il 20 ottobre 2017. Info: fondscalabrini@confcooperative.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.