Formaggio contaminato ritirato dall’Asl

alt Un lotto di Roquefort Già vendute 11 confezioni

(m.d.) Su indicazione del ministero della Salute, l’Asl di Como ha ritirato ieri pomeriggio le confezioni di un lotto di formaggio francese Roquefort in vendita al supermercato Carrefour di viale Giulio Cesare a Como. Il provvedimento è stato adottato perché il formaggio in questione è risultato contaminato dal germe dell’escherichia coli. Il lotto ritirato dal commercio è contrassegnato dalla sigla DR0591 con scadenza 19/4/2014.
Siccome ne sono stati venduti in precedenza 11 confezioni

da 150 grammi, l’Asl lariana invita chi l’avesse comprato a non consumare assolutamente il formaggio in questione e a telefonare al numero 031.370.111 chiedendo di parlare con il medico veterinario reperibile.
«Abbiamo ritirato dai banconi del supermercato tutte le confezioni presenti – spiega Giulio Gridavilla, direttore del dipartimento veterinario dell’Asl – ma 11 pezzi erano già stati venduti. Il germe che ha contaminato il lotto di formaggio può causare problemi di salute abbastanza seri all’apparato gastrointestinale. Per questo motivo, nessuno lo deve assolutamente consumare. Il supermercato di Como è l’unico punto vendita della nostra provincia che è risultato avere in vendita il lotto contaminato».
L’allarme è stato diramato direttamente dal ministero della Salute sulla base del sistema di allerta rapido europeo, che ha segnalato immediatamente la contaminazione della partita di formaggio Roquefort prodotta in Francia. Come detto, al di là del Carrefour di viale Giulio Cesare, in provincia di Como non vi sono altri negozi o supermercati che avevano sugli scaffali confezioni di Roquefort appartenenti al lotto contaminato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.