Forza Italia ora attacca l’assessore Pettignano sui tempi per il lido di Villa Geno

L'assessore Francesco Pettignano

Forza Italia contro il suo ex assessore, Francesco Pettignano, oggetto lo scorso novembre di un clamoroso “cambio di casacca” dal partito azzurro a Fratelli d’Italia, con tanto di uscita e reingresso in giunta.
L’oggetto del contendere sono i tempi fissati per il bando che dovrebbe assegnare la gestione del lido di Villa Geno a Como.
Il consigliere comunale Luca Biondi ha chiesto ieri di dilatare i tempi della scadenza del bando «perché così come è stato pensato è molto vincolante», spiega lo stesso Biondi.
In particolare, il bando pubblicato lo scorso 26 febbraio prevedeva l’obbligo del sopralluogo con un rappresentante legale della società che vuole concorrere tra il 4 marzo e ieri. «È assurdo che la società possa costituirsi con così poco tempo – aggiunge Biondi – Normalmente si attende l’uscita del bando, si fa un business plan. Il bando vincola molto per i tempi stretti, stiamo parlando di un contesto, quello di viale Geno, molto importante per la città».
Limiti temporali che avrebbero precluso la partecipazione a un maggior numero di possibili gestori. «In ballo c’è la riqualificazione di un’area importante, i progetti devono essere all’altezza ma i partecipanti sono messi alle strette», conclude Biondi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.