Frana di Argegno, il prefetto di Como convoca un vertice
Cronaca, Territorio, Trasporti e viabilità

Frana di Argegno, il prefetto di Como convoca un vertice

La frana di Argegno La frana di Argegno

Il prefetto di Como, Bruno Corda, ha convocato per questa mattina il sindaco di Argegno Roberto De Angeli e i dirigenti Anas per tentare di mettere nero su bianco sia le modalità sia i tempi di apertura del cantiere della frana di Argegno.

Alla riunione, fissata in via Volta per metà mattinata, non partecipa l’impresa campana che si è aggiudicata l’appalto dei lavori di messa in sicurezza della Statale 340, la Toriello Adrenalina di Santo Stefano del Sole (Avellino).

Fonti interne alla Prefettura sottolineano che la convocazione del vertice è stata decisa da un lato per rispondere al pressing dello stesso sindaco di Argegno, dall’altro lato per accelerare l’uscita da un impasse che diventa ogni giorno più imbarazzante e incomprensibile.

Il prefetto chiederà sicuramente all’Anas di stilare il cronoprogramma dei lavori, che peraltro sono stati come detto appaltati ormai da settimane. Questo primo passaggio è fondamentale, soprattutto perché si avvicina la stagione estiva e il traffico sulla Regina tenderà ad aumentare di intensità.

Secondo quanto trapelato – ma non ci sono conferme ufficiali – i sopralluoghi di cantiere hanno fatto emergere qualche problema ulteriore. Non è nemmeno da escludere che la statale, in alcuni momenti, debba essere chiusa completamente alle auto. Eventualità, questa, vista ovviamente con grandissima preoccupazione, e non soltanto ad Argegno.

I tempi del cantiere sono stati stimati in due mesi. Se i lavori, come qualcuno teme, non dovessero iniziare prima dell’inizio del prossimo mese di maggio, vi sarebbero operai al lavoro anche in piena estate, quando da Argegno transitano ogni giorno decine (se non centinaia) di bus turistici.

12 aprile 2018

Info Autore

Dario Campione

Dario Campione dcampione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto