Frana sulla statale Regina: subito il via ai lavori
Cronaca, Territorio

Frana sulla statale Regina: subito il via ai lavori

Nessun accordo tra privato e Anas su chi debba pagare i lavori di ripristino della frana che, lo scorso 10 settembre, si è abbattuta sulla Regina all’ingresso dell’abitato di Argegno. Ma i lavori si faranno lo stesso.
Lo ha stabilito ieri la Prefettura al termine di un vertice convocato in via Volta e al quale hanno preso parte gli amministratori locali, i responsabili delle forze dell’ordine e i tecnici dell’Ente strade.
Il pericolo che il terreno possa subire altri cedimenti e l’urgenza di sgombrare le macerie e rendere finalmente agibile anche la corsia a monte della strada hanno convinto il prefetto Bruno Corda ad adottare l’ordinanza con cui si dà via libera al cantiere.
Per il momento, i lavori saranno a carico della collettività. Ma in futuro, magari sulla base di una decisione del giudice civile, il privato (proprietario del terreno franato) o l’Anas (ente proprietario della strada) potrebbero essere chiamati a mettere mano al proprio portafogli e rimborsare lo Stato delle spese sostenute.
Nei giorni prossimi sarà quindi completata la progettazione esecutiva e verrà poi avviato il cantiere con l’obiettivo di liberare al più presto la Regina.

26 Settembre 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto