Francesco Pettignano è il “nuovo” assessore. Rinominato ieri a poche ore dalle dimissioni
Città, Politica

Francesco Pettignano è il “nuovo” assessore. Rinominato ieri a poche ore dalle dimissioni

A Como forse si è stabilito un record assoluto, quello delle dimissioni più brevi nella storia della politica. A poche ore dall’ingresso di Francesco Pettignano nell’ufficio protocollo di Palazzo Cernezzi per ufficializzare la sua uscita dalla giunta – ore 10 di ieri mattina – ecco che nel pomeriggio – ore 18.10 – nella casella di posta elettronica si è materializzato un nuovo messaggio. Oggetto: nota da parte del sindaco. Contenuto: la nomina del sostituto di Pettignano che sarà – colpo di scena – lo stesso Pettignano. Ebbene sì, da ieri sera il “nuovo” assessore al quale Mario Landriscina ha affidato i settori Patrimonio e Demanio, Servizi demografici ed elettorali, Statistica, Servizi ed edilizia cimiteriali, Archivio e protocollo, Tempi e orari della città (gli stessi che già deteneva), sarà proprio lui, l’ex esponente di Forza Italia, da alcuni giorni passato a Fratelli d’Italia.
Si è così arrivati all’epilogo di una crisi politica dai risvolti farseschi che ha inchiodato per giorni la città di Como, facendo saltare diverse sedute di consiglio comunale, per poi riproporre praticamente la stessa formazione pre crisi. Se infatti è vero che nello stesso comunicato si specifica come le deleghe di Amelia Locatelli – assessore di Forza Italia dimissionaria – siano pro tempore in mano al sindaco, sembra altrettanto probabile anche un ritorno in giunta della stessa Locatelli. Che questa soluzione fosse nell’aria lo si intuiva già da giorni. Inoltre, sempre ieri mattina il segretario provinciale di Fratelli d’Italia, Stefano Molinari, aveva incontrato il sindaco di Como proprio per rivendicare un assessore in quota Fratelli d’Italia, indicando Francesco Pettignano quale candidato. E così è stato.
E il primo contraccolpo di questa “rinomina” lo si è avuto un’ora dopo la notizia. Il capogruppo di Forza Italia, Enrico Cenetiempo, ha infatti annunciato, senza mezzi termini, l’assenza dai banchi del consiglio comunale, andata in scena ieri sera, dei rappresentanti di Forza Italia.
«Lo ripeto ancora una volta – ha detto Cenetiempo – non stiamo parlando o giudicando le persone ma il metodo. Pettignano è di nuovo assessore? Sono molto contento per lui. Ma ciò che proprio non è possibile accettare è il modo di comportarsi che è stato adottato. Dopo quanto successo in questi giorni era necessaria una verifica di maggioranza con il sindaco. Le segreterie dovevano parlarsi e così non è stato. Impossibile per noi partecipare al consiglio comunale senza una verifica preventiva».
E sempre ieri sera è emerso un altro dato politico interessante ovvero il fatto che Antonella Patera, da tempo uscita da Forza Italia e confluita nel gruppo misto, ha ufficializzato anche lei il suo ingresso in Fratelli d’Italia che infoltisce le proprie file.

20 Novembre 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto