Francia blocca export opera Cimabue

'Cristo deriso'

(ANSA) – ROMA, 25 DIC – La Francia ha bloccato l’esportazione di un’opera di Cimabue, ‘Cristo deriso’, ritrovato nella cucina di un’anziana signora francese e venduto all’asta da Acteon in ottobre per 24 milioni di euro, la cifra più alta mai pagata per un’opera medievale. Per decenni – ricorda il Guardian – il quadro è rimasto appeso sul muro sopra ai fornelli di una cucina di Compiegne, a nord di Parigi, prima di essere notato dal responsabile di una casa d’aste che era nell’abitazione per valutarne il mobilio. Esperti dei laboratori specializzati Turquin di Parigi hanno successivamente attribuito il piccolo dipinto su legno (26 x 20 cm) al maestro vissuto nel ‘200. Ma dopo che il ‘Cristo deriso’ è stato comprato da anonimi collezionisti Usa, lo stato francese lo ha classificato come "tesoro nazionale" e ne ha bloccato l’esportazione. Per legge, le autorità francesi hanno ora 30 mesi per trovare i fondi necessari a ricomprare il quadro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.