Fratelli di Caslino d’Erba rapinati mentre sono in casa. Bottino vicino ai 30mila euro

Indagano i carabinieri
Probabilmente i tre malviventi tenevano d’occhio la coppia di fratelli di Caslino d’Erba. O, quantomeno, sapevano cosa trovare in casa. Perché l’entità del bottino – non ancora quantificato nel dettaglio, comunque compresa tra i 20 e i 30 mila euro – non lascia troppi dubbi al riguardo.
Il clamoroso colpo è andato in scena nella serata di giovedì, intorno alle 18.30, anche se ne è avuta notizia solo ieri.
Le vittime sono due fratelli di 62 e 59 anni residenti nell’Erbese. I due
erano in casa, in cucina, quando hanno sentito dei rumori provenire dalle camere accanto. Così, sono andati a controllare e si sono trovati fronte i ladri che brandivano un martello e un cacciavite. I malviventi, con il volto parzialmente nascosto con un cappello – anche se le versioni dei fratelli sono ancora al vaglio dei carabinieri della stazione di Asso intervenuti sul posto – e in un italiano stentato (si presume possano essere dell’Est), hanno prima minacciato i proprietari di casa (si configura per questo la rapina) per poi scappare con il bottino, fatto delle pensioni che i fratelli avevano accumulato in casa nei mesi.
Un malloppo che, secondo un primo riscontro, dovrebbe aggirarsi tra i 20 e i 30 mila euro. Per le vittime tanto spavento ma per fortuna nessuna conseguenza fisica.

Mauro Peverelli

Nella foto:
Sulla vicenda di Caslino d’Erba indagano i carabinieri della stazione di Asso

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.