Fratelli d’Italia svela la squadra per il Pirellone

I candidati, da sinistra Barbara Magni, Amanda Stella, Fiorenzo Dorigo, Claudio Ghislanzoni, Francesco Dotti, Monica Luraschi (foto TB)

Risultato minimo: ottenere un consigliere regionale. In lista molti amministratori locali del territorio e la candidata più giovane di 19 anni

Una lista compatta, ben distribuita sul territorio, formata in prevalenza da amministratori locali e con un’attenzione particolare ai giovani, solitamente indicati come soggetti sempre più distanti dalla politica.
Questo l’identikit della squadra in lizza per le elezioni regionali di Fratelli d’Italia.
Con i sei aspiranti consiglieri regionali – l’obiettivo dichiarato è riconfermare almeno una presenza come quella attuale di Francesco Dotti – anche il senatore Alessio Butti candidato alla Camera nel collegio uninominale di Lecco.

I candidati, da sinistra Barbara Magni, Amanda Stella, Fiorenzo Dorigo, Claudio Ghislanzoni, Francesco Dotti, Monica Luraschi (foto TB) I candidati, da sinistra Barbara Magni, Amanda Stella, Fiorenzo Dorigo, Claudio Ghislanzoni, Francesco Dotti, Monica Luraschi (foto TB)

Ecco i nomi dei candidati: Francesco Dotti, Monica Luraschi, Claudio Ghislanzoni, Barbara Magni, Fiorenzo Dorigo e Amanda Stella.
«Come si può notare abbiamo la parte del lago coperta da Francesco Dotti, l’Erbese ben rappresentato da Claudio Ghislanzoni, in passato vicesindaco di Erba e oggi in Fratelli d’Italia all’opposizione, la Brianza comasca con Barbara Magni, da anni in politica a Inverigo e Monica Luraschi al terzo mandato da sindaco a Grandate – spiega il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Marco Mainardi – Quindi una copertura pressochè totale che ben spiega la nostra intenzione di essere presenti e vicini alla gente». Con loro Fiorenzo Dorigo, consigliere comunale a Campione d’Italia e Amanda Stella.
«Il 95% dei candidati sono o sono stati amministratori. Abbiamo inoltre la presenza della candidata più giovane (tra tutti i 102 candidati comaschi), la 19enne Amanda Stella», aggiunge sempre Mainardi. E proprio lei rappresenta la novità per la giovane età e per la voglia di mettersi in gioco. «Non ho ovviamente l’esperienza dei mie colleghi ma l’entusiasmo di fare qualcosa per l’Italia. Per dimostrare che i ragazzi si interessano alla politica e sono partecipi della sorte del loro paese», ha detto Amanda Stella, campionessa italiana di ginnastica artistica, adesso allenatrice per la Polisportiva di Fino Mornasco.
«L’indicazione del partito era quella di candidare soprattutto amministratori locali per convogliare i voti sul territorio e rappresentare le varie aree della provincia e poi di aprire a figure rappresentative o delle categorie o di fasce generazionali. Siccome le categorie sono già rappresentate, abbiamo preferito puntare sull’età con la candidata più giovane», ha aggiunto il senatore Butti che ha poi allargato l’orizzonte a livello nazionale.
«Tema caldo è, innanzitutto, la situazione di confine. L’intento è quello di puntare all’istituzione di una Zona economica speciale che permetterebbe la sburocratizzazione e la defiscalizzazione per le imprese che vogliono delocalizzare – ha detto il senatore Butti – Necessario poi concentrarsi sulla situazione dei frontalieri».
Infine, altro obiettivo è quello di «aumentare il Pil regionale così da distribuire più risorse nei campi della ricerca e dell’innovazione», ha detto Alessio Butti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.