Frisoni: «Il problema è noto ma la soluzione non è facile»

(a.cam.) «Affronterò l’argomento Santarella con il comandante della polizia locale, ma non voglio dare false illusioni. Mi piace essere chiaro, il problema delle aree dismesse è noto e crea disagi evidenti, ma purtroppo è anche molto difficile da risolvere».

Paolo Frisoni, assessore alla Sicurezza del Comune di Como, potrebbe parlare già oggi della questione aree dismesse con i vertici della polizia locale cittadina, ma auspica comunque interventi condivisi con tutte le forze in campo.

«Capisco benissimo i disagi delle persone che si lamentano – dice l’esponente di Palazzo Cernezzi – Purtroppo però, quando si decide di intervenire in queste aree dismesse i senzatetto si allontanano, ma lo fanno sempre per poco tempo perché poi comunque tornano. D’altro canto, non è certo pensabile lasciare un agente fisso a controllare i varchi. Serve creare una task-force con le forze dell’ordine, ma intervenire è compito di tutti».
«Oltre alla Santarella, il problema a Como esiste anche in altre zone dismesse – aggiunge Paolo Frisoni – Al momento non abbiamo programmato un piano specifico di interventi, ma sono pronto ad affrontare subito il tema, coordinandoci poi con le forze dell’ordine. Purtroppo, ribadisco, sappiamo bene che, quando si interviene in uno di questi rifugi, i senzatetto si spostano altrove. E spesso poi tornano anche negli edifici che sono stati sgomberati».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.