Frodi creditizie, nel 2020 a Como sono state 170

Frodi creditizie in crescita, Como al nono posto

Le frodi creditizie realizzate mediante furto di identità continuano ad avere un impatto non trascurabile sulle famiglie italiane, con il conseguente utilizzo illecito dei dati personali e finanziari altrui per ottenere credito o acquisire beni, e con l’intenzione premeditata di non rimborsare il finanziamento e di non pagare il bene. L’ultimo aggiornamento dell’Osservatorio realizzato da Crif-MisterCredit evidenzia che nel 2020 in Italia i casi rilevati sono stati oltre 21.800 per un danno stimato che sfiora i 125 milioni di Euro. In Lombardia sono 2.851 i casi di frode rilevati (+3,7% rispetto al 2019). A Como sono invece 170 nel 2020. Un dato che colloca il territorio lariano al settimo posto nella graduatoria regionale. A livello provinciale, il maggior numero di frodi è stato registrato nella provincia di Milano, con 986 casi (terzi in Italia).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.