Fucina Liberale con Fratelli d’Italia. Il gruppo di Sallusti sostiene Landriscina e il centrodestra
Politica

Fucina Liberale con Fratelli d’Italia. Il gruppo di Sallusti sostiene Landriscina e il centrodestra

© Foto Antonio Nassa

«Riportare Como all’altezza di se stessa e contribuire alla nascita di un grande polo liberal conservatore».
Con questo obiettivo, Fucina Liberale, laboratorio politico e culturale nato a Como pochi mesi fa, si schiera accanto a Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale e sostiene la candidatura a sindaco di Mario Landriscina. Dal partito del centrodestra arriva intanto la proposta alla coalizione di «fissare un tetto, contenuto, alle spese per la campagna elettorale», come ha annunciato l’ex senatore e leader di FdI Alessio Butti.
Per Fucina Liberale parla Giovanni Sallusti, giornalista e direttore del sito l’intraprendente.it. Il suo nome era circolato come quello di un possibile aspirante sindaco, ipotesi che ieri lo stesso presidente del gruppo ha smentito, annunciando «non sarò tra i candidati per il prossimo consiglio comunale», anche se, alla luce dell’alleanza ufficializzata ieri, «nelle liste ci saranno sicuramente esponenti del nostro gruppo».
Fucina Liberale ha più volte contestato apertamente la candidatura di Mario Landriscina come aspirante sindaco per il centrodestra. «Non ho mai avuto nulla da dire sul profilo del dottor Landriscina e sulla sua persona – ha precisato ieri Giovanni Sallusti – La mia è una perplessità generale sul metodo utilizzato per la scelta dei candidati, non concepisco perché il centrodestra non si affidi alle primarie. Per quanto riguarda la partita di Como, a noi interessano idee e programmi e su questo ci siamo trovati d’accordo». «Questa scelta nasce dalla consapevolezza che, o la città torna ora alla sua altezza o il declino sarà irreversibile – ha aggiunto Sallusti – Essere di destra o di sinistra conta ancora e vogliamo usare un alfabeto comune per dare vita a un grande polo liberal conservatore».
Con Fratelli d’Italia torna in campo anche Alessandro Colombo, già assessore a Como. «Non sarò candidato in prima persona – ha precisato – ma mi metto al servizio del partito e di Mario Landriscina, che considero la scelta migliore per Como. Credo che siano necessari toni moderati ma proposte chiare, dobbiamo tornare allo spirito della prima giunta del sindaco Alberto Botta».
Per il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Marco Mainardi, «si sancisce che il centrodestra è inclusivo», mentre il responsabile cittadino del partito, Massimo Mascetti, ha ribadito la volontà di «lavorare insieme per riportare a Como quello che è mancato negli ultimi anni».
«Con Fucina Liberale c’è un’intesa programmatica che ci interessa molto», ha poi precisato Alessio Butti, che ha avanzato poi una proposta alla coalizione che sostiene Mario Landriscina: «Vista la situazione economica attuale credo che dovremmo fissare un tetto, contenuto, alla spesa per la campagna elettorale. Dovremmo spendere solo lo stretto necessario e poi contare sull’aiuto dei simpatizzanti, sugli eventi pubblici, sul porta a porta e sul passaparola. Ragioneremo al più presto sulla possibile cifra da indicare come limite».
Anna Campaniello

3 Marzo 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto